#DLDM (s)fashion style: STEAMPUNK

on

Salve e ben ritrovati su queste tristi paginette.
Oggi, come da titolo, parliamo di un fashion trend che mi è sempre piaciuto ma che ho scoperto “troppo tardi”, quando ormai ero già troppo vecchia per seguirlo!
Lo Steampunk style.
Leggiamo su Wikipedia:

All’interno dello steampunk sono individuabili due filoni principali: lo steampunk “storico” e lo steampunk fantasy. Lo steampunk storico tende più verso la fantascienza, tratteggiando una storia alternativa, presentando luoghi e personaggi storici in un contesto in cui si immagina lo sviluppo di una diversa tecnologia. Lo “steampunk fantasy”, invece, si colloca in un mondo del tutto immaginariofantasy appunto, spesso popolato di creature leggendarie e fantastiche che convivono con la tecnologia propriamente “steampunk”.

Originariamente concepito solo come fantascienza dell’epoca vittoriana, le ambientazioni più comuni dello steampunk storico rimangono l’Inghilterra vittoriana ed edoardiana, per giungere fino alla prima rivoluzione industriale. Esempi di questo tipo di steampunk “classico” comprendono il fumetto La Lega degli Straordinari Gentlemen, il romanzo La macchina della realtà (The Difference Engine), già citati, e la serie di libri illustrati Dinotopia di James Gurney, da cui è stata tratta pure una serie televisiva; altro esempio è l’anime cinematografico Steamboy di Katsuhiro Otomo.

Abituale anche lo “steampunk western“, cioè quel Far West con elementi fantascientifici delle serie televisive Selvaggio west (The Wild Wild West) e Le avventure di Brisco County Jr. e di film come Wild Wild West e Ritorno al futuro: Parte III.

Per chi non avesse capito una beneamata m..azza, ecco qualche fotuzza di outfit Steampunk davvero belli (a mio modesto parere..)
GALLERY KATO & other

Nella vita di tutti i giorni, mi rendo conto che andare in giro bardati così sarebbe abbastanza “ridicolo” (ah quanto mi piacerebbe che la società accettasse tutte le stranezze possibili e immaginabili in ambito fashion!), ma si può adattare il nostro già ridicolissimo stile abituale per renderlo leggermente steampunk.
Come? E’ presto detto amici e amiche anziani!

Innanzi tutto, ci vuole CORAGGIO – perchè alla nostra età dobbiamo averne tanto per volerci vestire in stile steampunk, fidatevi!
Poi bastano piccoli accorgimenti, accessori sparsi qua e la, per rendere il nostro stile davvero unico e inguardabile.
E per noi donnine, è davvero easy!
1- Ghette:  bastano degli scaldamuscoli morbidi a cui applicare dei bottoni (e ci son bottoni bellissimi e sbrilluccicosissimi) da portare sopra a un anfibio sui leggings
2- Gonne a pieghe: a cui cucire catenelle e qualche “ingranaggio” senza esagerare. Importante il tessuto che dovrà essere di tipo “grezzo”
3- Corsetto o stringivita: forse l’accessorio più difficile da inserire con non-chalance nel nostro outfit… ma basta qualcosa di non troppo border-line e una maglia o camicia sobria sotto per sdrammatizzarlo
4- Camicia con balze: anche qui purtroppo dobbiamo cercare di mantenere un low profile; i siti di shopping online però ci vengono incontro!!
5- Pantaloni/longuette a vita alta: che possiamo personalizzare con bottoni finti e applicazioni varie (ma è meglio non esagerare)
6- Stivali steampunk style: la tendenza della moda ultimamente ci aiuta! Infatti ho notato sugli scaffali stivali e stivaletti con caviglia larga, fibbie di ogni sorta, “ghette” finte e quant’altro!

Amazon ci aiuta un sacco! Ho fatto qualche ricerchina e ho trovato roba interessante e che non costa troppissimo.
Insomma, si può essere ridicoli e vestiti demmè anche spendendo poco!

STIVALI & SCARPE

ABBIGLIAMENTO

STRINGIVITA & CORSETTI

CAMICETTE

APPLICAZIONI & GIOIELLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *