#dldm facts: ricordati che devi morire!

Fatti accaduti ultimamente mi hanno portato a questa profonda riflessione: SI MUORE.
Tutti muoriamo, belli, brutti, giovani…. vecchi…
Quando muoiono i belli è peggio, perchè poi dicono “era così bella, peccato” oppure “era così un bel ragazzo, peccato” perchè se sei brutto e muori non dicono nulla, forse dicono che eri un* brav* ragazz*. CHE AMAREZZA.
Inoltre dopo la morte siamo tutti migliori, tutti bravi, buoni, gentili, pure i capi mafia che fino al giorno prima scioglievano i bambini nell’acido diventano subito dei samaritani dopo il trapasso.

La prima volta che ho pensato alla mia morte è stato quando passati i 30 mi sono resa conto che se fossi trapassata con una morte eclatante (gettandomi sotto un convoglio metro nell’ora di punta per arrecare il maggior disturbo possibile) i giornali avrebbero titolato “donna si uccide…” e non “RAGAZZA”. Forse al massimo, giovane donna.
Io personalmente ci son rimasta male, e ho deciso di evitare di morire in maniera eclatante.

Nonostante in quasi tutte le religioni la morte sia una sorta di “passaggio a miglior vita”, i funerali e la perdita di una persona, suscitano ancora ondate di tristezza e pianti.
Io non credo nel dopo morte nè in dio. Per me se muori muori, poi oh, se mi sbaglio, bella per me! Però non capisco perchè se “si va in paradiso” le persone che rimangono sono tristi per la perdita. Forse piangono perchè in paradiso ci volevano andare loro? MAH.
Ma sto uscendo dal seminato.

Il consiglio di oggi per i miei lettori è: ORGANIZZATEVI UN  BEL FUNERALE!
Non lasciate che siano i parenti a prendersi cura del vostro saluto al mondo terreno!
I genitori, fratelli, sorelle, zii, hanno una idea diversa di voi, e ci scommetto di tutto che una mamma o un papà sceglieranno la foto più improbabile per la lapide o l’altarino. NE SONO SICURA SICURISSIMA! Garantito al limone (cit.)

Per quanto mi riguarda, desidero essere cremata.
E poi, il mio funerale dovrà essere una megafesta fantastica! Con un buffet ENORME con tutte le cose che mi piacciono di più.
Tavoli e tavoli di pasticcini alla crema, al cioccolato, krafen, pizzette, tramezzini biscotti, rosticceria sicula e tutte le peggio porcate! Mi sa che dovete iniziare a far dieta ora.. XD

Ho pure pensato all’urna! Sono indecisa fra due modelli.

La minibara VIOLA

E’ molto nel mio stile. Classica e viola. Un perfetto pezzo d’arredamento, adattabile a ogni tipo di stile.
Che non la tieni una minibara sul caminetto? O sul comò in camera da letto? Pensateci! E’ il gadget del 22° secolo secondo me.

Urna stilosa e mini-urne abbinate

Questa è la versione minimal e stilosa. Naturalmente cercherei un colore più violaceo, ma questa è per rendere l’idea!
Tra l’altro, le mini-urne possono diventare delle simpaticissime bomboniere per gli ospiti, ovviamente opportunamente riempite con un pezzettino di me.
Che non te lo porti a casa un pizzico (e intendo letteralmente) di me?

Ho trovato proposte interessanti da poter acquistare, le metterò in wishlist.
E tu? hai pensato al tuo funerale? PENSACI!

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Aura ha detto:

    No vabè…. te stai fuori come una campana! Ti adoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *