Il #bacarotour a Venezia

Venezia è una città stupenda e unica nel suo genere.
Romantica direbbero in molti, con le sue callette, l’atmosfera particolare, le gondole..
A me Venezia significa una cosa sola: i bacari (bàcari).
Che cosa sono i bacari? Wikipedia ci aiuta:

Il bacaro (pron. bàcaro), o bacaréto, è un tipo di osteriaveneziana a carattere popolare, dove si trova una vasta scelta di vini in calice (ónbre o biancheti) e piccoli cibi e spuntini (cichéti), caratterizzata da pochi posti a sedere e da un lungo bancone vetrinato in cui sono esposti i prodotti in vendita. Più raro è il caso di bacari che servono piatti più elaborati o che offrono un vero e proprio servizio di ristorazione.

Wikipedia

Perchè Provare I Bacari A Venezia

I Bacari sono un’istituzione. In principio erano dei piccoli bar dove poter bere e spizzicare qualche prelibatezza mentre si chiaccherava con gli amici. Molti Veneziani tutt’ora frequentano i bacari, anche se negli ultimi anni (molti per la verità) sono diventati una sorta di attrazione turistica e sono davvero molto affollati!

Insomma, se volete entrare davvero nell’ottica veneziana, dovete per forza fare un bacaro-tour. Si parla di bacaro-tour quando si segue un itinerario fra i vari sestieri, interrotto da tappe nei diversi bacari.
Basta cercare “bacaro” su google maps che salteranno fuori un cospicuo numero di bandierine!

I bacari a Venezia rappresentano una tradizione molto lunga e secondo la leggenda è stato un gondoliere a coniare il termine, quando assaggiando un nuovo vino esclamò “xe proprio un vin de bàcaro”, cioè un vino perfetto per far festa. Da quel momento, l’espressione veneziana “far bacara” significa infatti festeggiare, far baldoria, mangiare e bere in compagnia.

COSA SI MANGIA NEI BACARI DI VENEZIA?

Il tour dei bacari è sinonimo di due cose: bere buon vino e mangiare gustosi cicchetti (stuzzichini).
Si va da gustose bruschettine a spiedini di pesce, al musetto con la polenta a sarde in saor e molto moltissimo altro… insomma c’è davvero l’imbarazzo della scelta!

Il Vino

Per il vino, si sa, in Veneto non ci sono problemi: dai pregiati vigneti sparsi in tutto il territorio, si producono bianchi e rossi fra i migliori d’Italia. Spesso nei bacari si trovano vini più economici, vista la convenienza che vuole mantenere la tradizione e l’origine povera dell’usanza. I vini sono comunque ottimi e doc. I più offerti dall’oste veneziano sono:

  • per i rossi: malbech, raboso, cabernet franc, refosco, merlot, bardolino
  • per i bianchi: malvasia, pinot grigio, ribolla gialla, friulano, soave, traminer

Sicuramente avrete sentito anche parlare dello spritz; ormai è un aperitivo diffuso in quasi tutta Italia, ma vi assicuriamo che come lo berrete in Veneto non lo troverete da nessun altra parte. Le origini dello spritz si pensa derivino dal fatto che i soldati austriaci a Venezia, spruzzassero (spritzen in tedesco) di Seltz o acqua i corposi vini veneti. Oggi la ricetta dello spritz veneziano prevede Select, Aperol o Campari, prosecco, acqua frizzante o Seltz e una fetta di arancia.
Provate la versione originale col Select! Vi assicuro (da brava alcolizzata) che ne vale davvero la pena!

I Cicchetti

Gli stuzzichini che accompagnano un buon bicchiere di vino o di spritz non possono mai mancare. Ogni bacaro propone i propri, quindi in ogni tappa del vostro tour potrete sentire le differenti ricette che cambiano di famiglia in famiglia. Alcuini ovviamente sono molto popolari e quindi li troverete in più bacari (tipo le bruschettine).
Fra i cicchetti più comuni troverete:

  • sarde in saor
  • baccalà mantecato su crostini di polenta
  • polpettine di carne o verdura, fondi di carciofo, mozzarelle in carrozza
  • pesce fritto, seppioline grigliate, alici marinate, insalata di pesce, folpetti (moscardini)
  • frittatine di verdure, uova sode
  • tramezzini, panini farciti al momento
  • bruschettine con vari condimenti (dai pomodori secchi, alla crema di radicchio, a prelibatezze con tartufo ecc)

Se farete tappa in due tre bacari il vostro aperitivo si trasformerà in una vera e propria cena completa, quindi vi consiglio di non prenotare nemmeno un ristorante per la serata (anche perchè mi sa che manco ci arrivate vivi…).

I MIGLIORI BACARI A VENEZIA

Il bacaro è stato molto riscoperto durante gli ultimi anni, quindi se ne possono trovare molti nei diversi sestieri della città.

La nostra proposta è quella di fare un percorso che vi porti a scoprire un bacaro per sestiere partendo e facendo ritorno alla Stazione ferroviaria Santa Lucia. L’itinerario potrebbe essere lungo, quindi potreste iniziarlo circa a metà pomeriggio e nulla vi impedisce di aggiungere altre tappe o variare i bacari scoperti lungo il vostro cammino.

Ecco alcuni fra i migliori bacari che troverete in ogni sestiere.

Bacareto Da Lele

Si parte dal sestiere di Santa Croce, ossia quello vicino la stazione del treno e quella degli autobus. Da provare assolutamente il Bacareto da Lele, un’istituzione per gli universitari e non solo. Ad ogni ora del giorno potrete infatti trovarci studenti e veri veneziani. Il posto è molto piccolo, non dispone di tavoli o posti a sedere, quindi si beve e si mangia in piedi, appoggiati alle botti all’esterno del locale. I prezzi sono davvero convenienti.


Ai Do Mori

Nel sestiere di San Polo si trovano molti bacari, ma vi segnalo quello in cui sono stata: Ai do mori. Si dice sia il bacaro più antico della città e l’arredamento, fatto di damigiane colme di vino e grappe e pentolame di rame al soffitto, trasporta il cliente in un’atmosfera molto familiare. Vi consiglio di ordinare la sfiziosità della casa, il francobollo, un piccolo tramezzino farcito in mille modi.


Cantinone Già Schiavi

Il bacaro Cantinone già Schiavi sta a Dorsoduro n.992. Attivo dal 1944 offre ottimi cicchetti. I crostini che trovi qui, hanno avuto molti riconoscimenti e premi per la loro creatività e qualità. In questo bacaro oltre alla convenienza troverete anche abbondanza nelle porzioni.


Bacarando

bacarando-bacari-venezia

In Calle dell’Orso (vicino a San Marco) potrete trovare Bacarando. Il locale è diviso in due parti: al piano terra bacaro e al piano superiore ristorante. La vasta scelta di cicchetti è squisita, soprattutto se parliamo delle loro mozzarelle in carrozza. Se passate il mercoledì, potrete ascoltare musica dal vivo suonata da band e artisti del posto.


Aciugheta

L’Aciugheta ha tre realtà: un bacaro, un ristorante stellato e una pizzeria. I cicchetti proposti sono preparati direttamente dal ristorante, quindi di ottima qualità e spesso rivisitati rispetto alla tradizione. È il luogo adatto per scoprire ricette originali e diverse dagli altri bacari. Si trova in Campo San Filippo e Giacomo e dispone anche di posti a sedere all’esterno.


Enobar Agli Ostinati

L’Enobar Agli Ostinati, si trova al Ponte dei Giocattoli. Io sinceramente ho davvero apprezzato la disponibilità e la simpatia dei proprietari. Anche se i cicchetti sono pochi, sono davvero un sacco buoni! Inoltre vengono spesso organizzate degustazioni a tema e concertini di band e artisti locali.

Insomma, io vi ho elencato 5 bacari in croce, ma vi assicuro che ce ne sono a decine! Basta che aguzziate la vista, e saltano fuori come i funghi.
Fatevi sto giro a Venezia (che comunque ne vale la pena) e divertitevi a scovare il bacaro più onto e saporito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow this blog!

Get the latest posts delivered to your mailbox:

Translate »
WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com